Breaking News
recent

Non compete all’infermiere ma al personale subalterno, rispondere ai campanelli, usare padelle e pappagalli per l’igiene del malato e riassettare il letto.

Una sentenza del 1985 che sicuramente farà discutere molto.

Sent. N. 1078 RG n. 9518/80, Cron. 2210 del 09 febbraio 1985 “non compete all’infermiere ma al personale subalterno, rispondere ai campanelli dell’unità del paziente, usare padelle e pappagalli per l’igiene del malato e riassettare il letto”
sent. N. 1116 del 21 luglio 1995 Cassazione Sez. V “per mansione inferiore si intende quella assegnata (da una norma) ad una diversa qualifica e che, invece, viene svolta da una qualifica superiore con carattere di continuità, prevalenza ed esclusività”
sent. N. 24293/2008 Corte di Cassazione chiamata a decidere sul caso di mansioni inferiori ha stabilito: “richiamando la consolidata giurisprudenza di questa Corte al riguardo, la modifica delle mansioni di cui all’art. 2103 C.C. non può avvenire in maniera dequalificante ma deve essere mirata al perfezionamento e all’accrescimento del corredo di esperienze, nozioni e perizie acquisite nella fase pregressa del rapporto. Le mansioni inferiori svolte dal ricorrente, sono state ritenute elementari, estranee alle esperienze professionali pregresse, aventi in sé un maggior rischio di fossilizzazione delle capacità della dipendente medesimo”
Cass. Sez. Lav. N. 7018 del 27 maggio 2000 ha postulato la prevalenza delle mansioni sostanziali su quelle formali nel senso che, “per individuare l’illecito mansionale, non è indispensabile acclarare la presenza di un atto formale, essendo sufficiente che il lavoratore svolga mansioni inferiori de facto”.
Cass. Sezione Lavoro n. 7453 del 12 aprile 2005 “vieta all’Azienda di mutare le mansioni senza l’accordo del dipendente”
Tribunale Civile di Milano sez. Lav. N. 2908 del 5.11-29.12. “se l’organico è inadeguato e il dipendente è obbligato, anche di fatto , a svolgere mansioni non attinenti al proprio profilo funzionale, ha diritto al risarcimento per lesione della dignità professionale in quanto deve sopperire ad un gravoso ed improprio cumulo di mansioni. Ne consegue che ha diritto al risarcimento valutato in via equitativa ex art.1226 C.C.
Cass. Sez. Lav. N. 6419 del 17 maggio 2000 “ nel pubblico impiego sono vietate le mansioni inferiori o promiscue”
Cass. Sez. Lav. N. 1307 del 7 febbraio 1998 “il dipendente può rifiutarsi di eseguire la prestazione lavorativa contestata se essa è ritenuta dequalificante”

31 commenti:

  1. Certo, come no, siamo pieni di tutele...

    RispondiElimina
  2. Certo perché fare l infermiere non vuol.dire assistere la.persona bisognosa, ma dare le.pasticche e riempire fogli... ridicoli!!!

    RispondiElimina
  3. ....io come infermiere credo che il demansionamento sia una piaga da estirpare...siamo infermieri, e dobbiamo svolgere mansioni da infermiere con le proprie competenze favorevoli e sfavorevoli punto....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se parli ancora di MANSIONI non ti lamentare del demansionamento.

      Elimina
    2. Mansioni????? Forse sei rimasto molto indietro. È per gente così che ci ritroviamo in queste condizioni.

      Elimina
  4. ....non abbiamo preso una laurea così tanto per...siamo responsabili dell' assistenza infermieristica e quindi dobbiamo coordinare il lavoro di competenza sottoposta e non esserne gli esecutori materiali....esistono giustamente figure sottoposte per farlo!!!! Il nostro profilo professionale e le numerevoli sentenze di cassazione parlano chiaro
    ...bisogna denunciare!!!!...per migliorare??? Contro il demandionamento naturalmente..... By un infermiere da La Spezia.

    RispondiElimina
  5. E giusto...habbiamo una l'aurea e no e possibili rispondere il capannello che suona la notte...la notte e fatta per dormiri dicevano un proverbo...poi che skifò e demagrante cambiare un panolino o l'avare un pazziente...ripeto siamo laureati habbiamo sosdenuto esami dificilisimi per ben lungi tre ani de la nostra vida...voliamo solo un pò di rispeto...per quando mi riquarda anche fare i punturi e sbagliato pecchè e pericoloso uno infermiere si può fare male mentre che si trova a lavorare per i fatti suoi poi consiterando quando siamo sottopacati e veramente una vergognia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari prima impara l italiano
      Poi...schifo cambiare il pannolino?? Ma che ti sei laureato a fare?? Potevi fare il muratore!!!

      Elimina
    2. L hai comprata la laurea di cui parli?! Sei un poveretto semplicemente perchè proprio per il mestiere che hai scelto di fare, dovresti mostrare umanità e non schifo come lo hai chiamato, non posso permettermi l università sono un umile oss e tra poco osss con vari corsi aggiuntivi, ma l unica cosa che ho ha cuore è il benessere psicologico di chi viene ricoverato, cercando empaticamente di capire come potergli strappare anche un mezzo sorriso, sono nelle nostre maniiii ricordaloooo !! Sei un poveretto e gretto e spero ti possa trovare rinchiuso a vita dentro un ospedale.....

      Elimina
    3. Non vi si può leggere.
      Siamo davvero arrivati alla frutta, altroché parlare di professionista della salute autonomo e responsabile.
      Mi fate paura.

      Elimina
    4. io sono un oss e da buon oss ogni giorno sono capace di far sorridere i miei vecchietti...dico i miei xké li sento miei..cmq io non ho laurea ma mi servirebbe x poterti capire.

      Elimina
  6. credo che comportamenti di molti INFERMIERI in breve avrano grosse conseguenze,
    nel senso che per colpa di stessi entro pochissimi anni i OSS ocuperano magioranza
    dei posti di lavoro ospedalieri per semplice motivo....hanno piu volonta di fare,fanno gia diverse cose che in realta entrano nel mansionario lavorativo INFERMIERISRICO, e sopratutto COSTANO MENO...avete capito ???? COSTANO
    MENO E NON HANNO PAURA DI SPORCARSI LE MANI...infermieri incapaci che non hanno voglia di dare una assistenza completa ad un paziente fanno morire mestiere detto INFERMIERE..per semplice motivo che non hanno ancora capito che hanno studiato per essere competenti e responsabili dare assistenza ed essere pagati meglio dei OSS per loro lavoro....vi consiglio di svegliarVI.....CIIIAAAOOO

    RispondiElimina
    Risposte

    1. Oltretutto da Infermiere trovo lesiva l'immagine di un Oss preso a calci. Vorrei che venisse tolta. Nessuno combatte nessuno. Non amo la parola subalterno, credo sia desueta e crei distanza. L'oss e osss è un tecnico dell'assistenza. Subalterno lasciamolo usare a chi non ha capito un cazzo dell'assistenza.
      Nicola Milia inf

      Elimina
    2. Caro Anonimo, perdonami ma sarebbe necessario che tu prima imparassi a scrivere l'italiano, perché non è decoroso e non si capisce il senso di ciò che dici.
      Per risponderti sarebbe necessario che conoscessi la nomenclatura e il relativo profilo delle Cat. così come da CCNL. Prima di rispondere a vanvera, informati. Non è corretto insultare la categoria a cui forse appartieni, dicendo talune volte mere castronerie.

      Elimina
    3. Gli oss sono di fatto dei subalterni non c'è nulla di denigrante in questa definizione anche perché davanti al magistrato per quello che fanno loro ci andiamo noi e non sarebbe così se non fossero subalterni. L immagine non è carina in effetti condivido come non è carino l infermiere che porta padelle e papoagalli nel 2016 con la presenza di figure di supporto che dovevano, nell ottica del legislatore, allegerci di queste attività per far sì che ci occupassimo del processo di nursing. Così a tutt oggi non è.

      Elimina
    4. il mansionario è stato abrogato decenni fa.
      per rispondere all'affermazione del sig. Anonimo per quanto concerne la responsabilità dell'infermiere davanti al magistrato per azioni e/o omissioni del "subalterno" (sono operatori di supporto)e per quanto riguarda la parte giuridica davanti al legislatore ci vanno entrambi, l'infermiere risponde del suo operato e non credere, anche l'OSS se cagiona un danno ne risponde per sé.

      Elimina
    5. caro anonimo l'oss nasce come figura di supporto per il paziente non per l'infermiere, e davanti al magistrato ci và anche l'oss se reca un danno al paziente per propria responsabilità, ma qui si apre la bocca e si dà fiato.

      Elimina
  7. Mi rivolgo a coloro che sono autori del post questa immagine è dannosa per identificare in modo negativo il rapporto tra oss e infermiere che è di collaborazione (ricordando che l'oss nn collabota solo con linfermiere ma in modo trasversale anche con fisioterapisti e medici quindi l'oss nn è mero subalterno dell'infermiere al quale ricordo le lotte sostenute per raggiungere la dignità della professione e ricordo anche che l'obiettivo principale nn è delineare soltanto ciò che compete o meno ma ricordare che al centro sta il benessere dei pazienti per cui invito formalmente a rimiuovere la suddetta immagine che ritengo personalmente pessima e offensiva per entrambe le categorie e per niente adatta a definire il rapporto di collaborazione
    tra infermiere e oss

    RispondiElimina
  8. Quest' immagine la trovo del tutto fuori luogo.
    Vorrei ricordare a tutti gli infermieri le lotte che avete sostenuto per guadagnare la vostra dignità lavorativa, purtroppo vedo che molti infermieri sfogano la propria "rabbia" verso noi OSS facendoci passare la stesse medesime frustazioni che avete ricevuto voi in passato, dovreste lottare con chi è più in alto di voi non con chi vi affianca ogni giorno nell' assistenza al malato.
    Mi duole dirlo ma questo comportamento lo vedo molto radicato negli infermieri più anziani, con i giovani infermieri c'è una voglia di cooperare per dare la più completta assistenza al malato, tutti noi sappiamo queli sono le nostre mansioni e non c'è chi fa di più e chi fa di meno, c'è solo chi fa bene le cose e chi le fa male.

    RispondiElimina
  9. Quindi, se così fosse, facciamo un esempio...Turno di notte in cui ci sono DUE INFERMIERI (DUE e SOLI, senza "subalterni"...) a farlo (21-07, sono dieci ore), magari in una Geriatria (ma può essere qualsiasi reparto), bene. In queste 10 ore mettiamo che: 1 i pazienti suonano ma NON si va a rispondere ai campanelli perchè NON tocca all'infermiere farlo? 2 se i pazienti allettati "scappa", gliela si lascia fare addosso perchè l'infermiere NON gli compete dare/prendere padelle e pappagalli? 3 dopo che i pazienti se la son fatta addosso, li si lascia sporchi di urina o feci fino al mattino, perchè l'infermiere NON fa "l’igiene del malato"?...Beh, se i presupposti son questi, ben si tornasse ai vecchi infermieri di una volta, che senza tanta spocchia, nè "lauree" (triennali cmq, mica si diventa dottori ragazzi eh...), sapevano fare di tutto, dalla A alla Z, PRATICA e non grammatica (e uffici, carte, pc e sedere inchiodato alla sedia in guardiola che in tanti purtroppo fanno) e il "mestiere", lo insegnavano...Cordiali saluti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho mai conosciuto reparti in cui ci sono solo due infermieri senza personale di supporto. Comunque tralasciamo questa storiella.Non mi interessa essere puntiglioso, semplicemente sottolineare l'ignoranza, intesa come non conoscenza sia chiaro, non in modo dispregiativo. Hai scritto "non si diventa mica dottori". È qui che sbagli, per la legge italiana il titolo di dottore si dà a qualsiasi laureato.. Non che questo importi, ma solo per sottolieare la tua non conoscenza.
      Sai cosa è successo? Semplicemente da quando è stato abrogato il mansionario, l'infermiere ha acquisito autonomia e al contempo responsabilità. Questo vuol dire sapere cosa si sta facendo,su basi scientifiche. E non fare le cose solo perché ci è stato detto di farle..senza sapere il perché. È diventata una professione intelletuale..anche. L'oss, figura fondamentale peraltro, si dovrebbe occupare dell'igiene del paziente, non perché agli infermieri non piace farlo, non perché gli infermieri siamo più carini e piu belli, ma perché hanno qualcosaltro da fare, e dal momento che hanno RESPONSABILITA' ci devono pensare mille volte ora. Questo non toglie che personalmente se vedo che c'è mancanza di personale quel giorno.. coadiuvo l'operatore di supporto senza problemi.

      Elimina
  10. Nicola Milia inf , sono un OSS e condivido pienamente il tuo pensiero , quella foto del calcio si ritorce esclusivamente sulla figura dell'infermiere , posso dire che questo sito non rispecchia le idee di molti infermieri con cui lavoro e collaborano serenamente con tutte le figure professionali .

    RispondiElimina
  11. Beh...la togliamo o no quella vignetta?

    RispondiElimina
  12. ausiliari portantini ota osa osssss o come cazzo vi chiamate, cmq avete rotto le palle eh.. A volte vi sentite addirittura primario del reparto...Noi infermieri almeno un po abbiamo studiato all universita, ma voi che cazzo avete fatto? Si sa chi studia poco cioe chi ha usato meno cervllo, deve fare lavoro sporco e manuale..voi Prendete lo stipendio quasi simile agli inf. ma che volete di piu? é normale che dovete fare alcuni lavori che gli altri non hanno magari tempo di fare..lavori su merda urina etc noi sappiamo fare e siamo abituati e non ci fa nemmeno schifo e li facciamo quando serve.. Ma lo dovete fare anche voi prima di tutto senza rompete coglioni hahaha ciaooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti sei laureato con i punti raccolta dell'esselunga? ti nascondi dietro ad un anonimato, ti prendi la briga di offendere sia la categoria degli infermieri (soprattutto con arroganza e moltissima ignoranza) e ti permetti di prendere a male parole altre figure professionali. E' molto chiaro che tu invece, conosca alla perfezione il tuo profilo professionale (magari lo hai letto su topolino). Una persona brutta e frustrata come te dovrebbe essere segnalata all'ordine e punita con un provvedimento disciplinare. Nessuno ti ha imposto di diventare un infermiere (e anche uscito male), non te l'ha prescritto nessuno. Mi dissocio dalle tue idee e mi dispiace per i "subalterni" che hanno a che fare con te. Spero ti possano prendere a "calci nel culo" giuridicamente parlando!

      Elimina
  13. Vergogna per chi ha usato questa vignetta a dir poco offensiva e lesiva della dignità professionale di una figura assistenziale. Il solo fatto di aver utilizzato questa vignetta, fa intuire che livello culturale c'è alla base di chi ha scritto questo articolo, con l'aggravante della mancanza di coraggio per non aver apposto la propria firma all'articolo. Un vero professionista che ha la presunzione di definirsi tale, non avrebbe mai fatto una cosa del genere, in questo modo hai dequalificato il valore professionale degli infermieri. Se hai coraggio firmati...

    RispondiElimina
  14. L'infermiere è il responsabile dell'assistenza infermieristica, INFERMIERISTICA! Non Assistenza e basta. Anche la mamma assiste il proprio figlio, anche la badante lo fa, ma quel termine "infermieristica" cambia tutto. Vuol dire PIANIFICARE L'ASSISTENZA esattamente come dice il nostro profilo professionale. Pianificare vuol dire RACCOGLIERE DATI, ANALIZZARLI, FORMULARE DIAGNOSI INFERMIERISTICHE, INTERVENIRE (O ATTRIBUIRE INCARICHI ALL'OSS SECONDO IL SUO PROFILO) E VALUTARE.

    Oltre a questa sentenza ce ne sono molte altre. Quindi queste attività sopra descritte sono di competenza dell'OSS o (ed è qui che è nata la confusione) DELL'INFERMIERE GENERICO. NON PROFESSIONALE, MA GENERICO, che ora non formano più! Chi continua a sostenere che sia compito dell'infermiere fare queste attività, non ha capito assolutamente nulla dell'ASSISTENZA INFERMIERISTICA, DEL NOSTRO RUOLO E PROFILO (CHE INVITO A RIVEDERE).

    Se mancano OSS l'infermiere deve portare la struttura in tribunale,perché è d'obbligo sia la presenza dell'OSS (come ribadito da un giudice nel 2015) sia la denuncia delle carenze.
    L'OSS DEVE ESSERCI, perché l'infermiere si avvale dell'OSS "OVE NECESSARIO" (profilo professionale), non ove c'è!

    RispondiElimina
  15. io, da persona, navigatore e da studente oss in ogni singola mia sfaccettatura, personalmente abolirei in questi forum sia le recensioni anonime (fatte evidentemente da troll e flamer che godono ad appiccare proteste insensate) sia le vignette shock fatte solo per attirare l'attenzione di flamer, troll e utenti comuni.
    E poi, da gestore del sito (aka blogspot), bannerei pure l'autore (tramite codice fiscale di iscrizione) visto che probabilmente è uno dei troll anonimi.
    Signori. Noi oss rispetto agli infermieri (e ai dottori) siamo autonomi, cooperanti e subordinati a seconda delle mansione che si sta svolgendo.
    Igene del paziente? Autonomo rispetto l'infermiere. Che se poi trovi la piaga da decubito al primo stadio lo chiami è un'altra cosa.
    Somministrazione farmaci? Cooperi. Se l'infermiere ti chiede di dargli la pastiglia, le gocce o la supposta lo fai e basta. Di certo (legalmente parlando) non gli fai la flebo o l'intramuscolo. Se poi è la prima volta e non sai la tecnica (o la sai solo teoricamente) per mettere le gocce all'occhio al malato che sbatte la palpebre (tipo la posizione, la presa e roba varia) mica ti dice di no.
    Il dottore deve fare la diagnosi, il paziente va in posizione fowler e ti chiama? Sei subordinato e lo fai. É per quello che sei li. Certo, magari la primissima volta non ricordi che fowler equivale a seduto e gli chiedi che significa non è che ti prende per i fondelli. In fondo fowler e semi fowler sono termini meno esplicativi (e meno usati) che posizione prona o laterale.

    Alla fin fine credo che quella vignetta sia stata messa là solo per avere hit sul blog e scatenare una -nuova- guerra tra infermieri e oss. In fondo io stavo facendo ricerche di illustrazioni per la tesina sull'igiene e mi sono ritrovato qua.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per inciso, mansione in questo caso la intendo come attività (l'igiene, cambio posizione, ecc).
      Giochiamo d'anticipo per bruciare i flamer, và.

      Elimina
    2. NB mi correggo, non "Igene" ma "Igiene"

      ogni tanto mi scappa qualche typo -.-

      Elimina

Grazie per il tuo commento. Quotidiano Infermieri

Powered by Blogger.